home  »  I percorsi spirituali  »  La corsa al Vangelo  »  9° giorno: Selcuk | Izmir | Istanbul

9° giorno Selcuk | Izmir | Istanbul
Maria, grembo di Dio

Visita al santuario della “Casa di Maria” di Selcuk. Qui incontreremo i cappuccini e/o le suore minori di Maria Immacolata che custodiscono il santuario (incontro da riconfermare). Visita alla Basilica di San Giovanni e passeggiata sino alla Moschea di Isabey. Pranzo e a seguire, partenza per l’aeroporto di Izmir e imbarco su volo di linea per Istanbul. All’arrivo, pranzo e inizio delle visite di Istanbul con la Moschea Blu. Al termine, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

Paolo non fu l’unico a evangelizzare questa terra. Sappiamo dall’Apocalisse e dagli scrittori ecclesiastici successivi che anche l’apostolo Giovanni approdò in Asia Minore, stabilendosi nella zona di Efeso. E poiché proprio a Giovanni fu affidata Maria ai piedi della croce la tradizione locale venera anche la presenza della “Madre di Gesù” in questi luoghi custoditi oggi dai frati cappuccini. A Efeso, poi, nel V secolo si tenne il terzo Concilio Ecumenico della Chiesa unita che definì contro i nestoriani il principio teologico della “theotokos”, ovvero di Maria vera “Madre di Dio” e non solo dell’uomo Gesù. Fermiamoci in religioso silenzio a contemplare e ringraziare il signore per il dono della sua madre e della santa Madre Chiesa.

Avvolta dalla santità del silenzio, tra la vegetazione lussureggiante, una cappella devozionale ricorda, a 5 km a sudovest di Efeso, la morte della Vergine che, secondo una tradizione antichissima risalente al IV secolo, chiuse invece il corso della sua vita a Gerusalemme. Preceduta da ...

A Selçuk, sulla sommità della collina, sorgono i resti della grande basilica (m 110x40) a tre navate che Giustiniano eresse nel VI secolo sopra i resti di una precedente chiesa che custodiva le reliquie di san Giovanni Evangelista, morto vecchissimo a Efeso, e identificato ...

Messa presso il Santuario di Meryem Ana Evì (Casa della Madre Maria) a Efeso (Novembre 2006)

continua..

Madre di Dio”, Theotokos, è il titolo attribuito ufficialmente a Maria nel V secolo, esattamente nel Concilio di Efeso del 431

continua..

Contemplare la disponibilità di Maria a dire il suo sì all’angelo per maturare la sua stessa disponibilità

continua..

La storia del Santuario e la missione dei frati cappuccini che lo custodiscono

continua..