“Non aver paura, ma continua
a parlare 
e non tacere:
perché io sono con te”
(At 18, 9-10)

Viaggi e Pellegrinaggi in Turchia:
la corsa della Parola
turchia.fratesole.com

La buona riuscita di un pellegrinaggio
dipende da una buona organizzazione

e da una buona preparazione
spirituale ricordando di 
lasciarci attrarre ogni momento
dal Signore

Sui passi di san Paolo
I viaggi missionari dell’apostolo Paolo

Perché andare in Turchia? Perché la Turchia è la seconda Terra Santa, la terra dove il cristianesimo si è diffuso, sviluppato e definito, dalle prime comunità fondate dagli apostoli e dai discepoli – ed evocate nell’Apocalisse, sino ai Concili della Chiesa.

Qui, cristianesimo ed ellenismo si sono scontrati e incrociati, ponendo le basi della Chiesa come noi oggi la conosciamo. Le sfide di allora – come rendere comprensibile la Parola ai pagani? – sono le sfide che ancora oggi la Chiesa affronta con il tema dell’evangelizzazione.

San Paolo e i discepoli non furono solo in Turchia: i viaggi missionari toccarono centri importanti della Grecia e passarono per l’isola di Cipro. In questi luoghi possiamo riflettere a pieno sulla figura di San Paolo, apostolo delle genti.

Paolo parte da Antiochia sull'Oronte insieme a Barnaba e si imbarca per Cipro: tocca Salamina e Pafos e poi prosegue per Perge. Sale verso Antiochia Pisidia e poi fugge a Listra e Derbe. Ripete il ...

Dopo il Concilio di Gerusalemme, che sancì il distacco della Chiesa dal giudaismo, Paolo è pronto per l'evangelizzazione dei pagani. Mentre Barnaba, a causa di un dissidio con Paolo, parte alla volta di Cipro insieme ...

Poco tempo dopo il suo ritorno, Paolo riparte nuovamente alla volta dell'Asia Minore. Rispetta la promessa fatta e si reca a Efeso, dove rimane per oltre due anni. Da qui scrive le sue lettere più ...